Agricoltori in piazza a Trento contro orso M49 e lupi: #StoconCappuccettoRosso,”Il Trentino è anche nostro”

Share Button

Coldiretti, esasperati dagli attacchi dei predatori

  • Grandi carnivori: la Coldiretti in piazza                                                                                                            Il presidente Fugatti: “Gioco di squadra per una gestione diretta”

Trento – Agricoltori e allevatori hanno sfilato a Trento per far conoscere le storie di paura e danni provocati dall’orso M49 e dai lupi. Predatori che – spiegano – assediano abitazioni, famiglie, campi e allevamenti facendo strage di pecore, capre, vitelli, asini, devastando stalle ed alveari e minacciando la sicurezza delle persone.

 

L’iniziativa è della Coldiretti, in piazza anche la capretta Cappuccetto rosso sopravvissuta agli attacchi. Sono stati esposti striscioni e cartelli con le scritte #Stoconcappuccettorosso, “i nostri animali non sono meno importanti di quelli selvatici”, “senza l’uomo la montagna muore”, “agricoltura uguale presidio del territorio” e foto di mucche che dicono “il Trentino è anche nostro”.

Alcuni mostrano le immagini dei loro animali sbranati. Se non si risolve il problema – affermano – si rischia la fine di un’economia di montagna che da sempre tutela l’ambiente e promuove le produzioni agricole Made in Italy più sostenibili.

 Download  Download  Download  Download Download  Download  Download  Download Download  Download  Download  Download Download  Download  Download 

 

Guarda il video

#iostoconcappuccettorosso TUTTO PRONTO a TRENTO PIAZZA DANTE “TUTELA DEL TERRITORIO E DEI GRANDI CARNIVORI STESSI” 150 trattori e 15 pullman da tutto il Trentino in rappresentanza dell’agricoltura del nostro territorio.

Pubblicato da Coldiretti Trentino – Alto Adige su Venerdì 12 luglio 2019

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.