Trento, Fiemme in lutto per le due vittime

Share Button

Ritrovati deceduti sabato notte i due scialpinisti

elisoccorso3

Trento – Nella nuova tragedia in quota sono deceduti due esperti scialpinisti di Varena, Claudio Ventura, 48 anni, poliziotto esperto cinofilo del soccorso alpino della polizia, della scuola alpina di Moena, e Antonio Gianmoena, 43 anni, meccanico e vigile del fuoco volontario.

I due sono stati travolti e uccisi da una valanga nella zona della pala del Becco, nel gruppo del Lagorai. Attorno alle 11 di sabato avevano telefonato alle famiglie per dire che tutto era a posto e che sarebbero tornati a casa.

Sulla via del ritorno l’incidente che li ha uccisi. Claudio Ventura lascia la moglie e due figli di 6 e 9 anni. Anche Antonio Gianmoena aveva due figli, di 12 e 14 anni

 Sono stati trovati deceduti alle ore 22.20 dopo essere stati travolti da una valanga, sopra Lago delle Buse. Le ricerche da parte del soccorso alpino della Val di Fiemme.

Gli uomini del soccorso alpino nella zona di Molina di Fiemme sono stati mobilitati dalle 20 di sabato sera per cercare i due scialpinisti partiti in mattinata dal Ponte delle Stue, diretti verso la valle delle Stue.

L’ultima volta che i famigliari li avevano sentiti erano le 11 di sabato, quando i due erano arrivati a Cima Becco. Da quel momento silenzio assoluto.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.