TrenoBus delle Dolomiti al via: servizio intermodale di Dolomitibus e Trenitalia

Share Button

Il servizio, dal prossimo 11 giugno e sino al 10 settembre, sarà attivo tutti i giorni. Tutti i treni provenienti da Conegliano e da Belluno saranno attrezzati con 7 posti per le biciclette

Belluno – “È l’ennesima conferma dell’attenzione che la Regione presta all’integrazione tra le diverse forme di mobilità, puntando in particolare a favorire l’uso di un mezzo salutare ed ecologico come la bicicletta. Non è solo una risposta concreta alla crescente richiesta di cittadini e associazioni di potersi muovere sempre più agevolmente con le due ruote: questa e altre iniziative che abbiamo avviato, testimoniano una precisa volontà di favorire la conoscenza e la scoperta del bellissimo territorio veneto in modo sostenibile, promuovendo quel turismo slow che registra un costante aumento di aderenti”.
Lo ha detto l’assessore regionale del Veneto alle infrastrutture e trasporti, presentando a Villa Pat di Sedico (Belluno) il TrenoBus delle Dolomiti 2017, servizio intermodale offerto da Dolomitibus e Trenitalia, con il contributo della Regione del Veneto e con il patrocinio della Fondazione Dolomiti UNESCO, rivolto ai cicloturisti, ma anche agli appassionati di trekking, che vogliono percorrere le suggestive piste e sentieri dell’anello dolomitico compreso tra Calalzo, Cortina, Misurina e Auronzo.

Molte le novità della stagione estiva 2017

A cominciare dal fatto che il servizio, dal prossimo 11 giugno e sino al 10 settembre, sarà attivo tutti i giorni. Tutti i treni provenienti da Conegliano e da Belluno saranno attrezzati con 7 posti per le biciclette e tutti i giorni da Calalzo partiranno due servizi  bus attrezzati per il trasporto bici per l’anello dolomitico: una corsa lo percorrerà in senso orario e l’altra in senso antiorario.
I treni da Venezia, Vicenza e Padova, il sabato e festivi, troveranno in coincidenza altri due servizi bus attrezzati per il trasporto biciclette. Il bus, dotato di carrellone per il trasporto bici e da quest’anno attrezzato con wifi a bordo, percorrerà l’anello Calalzo – San Vito di Cadore – Cortina – Cimabanche – Carbonin – Misurina – Palus S. Marco –  Auronzo – Calalzo.
Nei fine settimana circoleranno due corse in senso orario e due corse in senso antiorario e una corsa per ciascun senso dal lunedì al venerdì. A Misurina ci sarà in coincidenza una navetta per le Tre Cime e a Cortina un bus per Dobbiaco.
Chi arriva in treno potrà salire sul bus esibendo il biglietto ferroviario, ma sarà possibile anche acquistare un biglietto giornaliero di Dolomiti Bus con l’opportunità di salita e discesa lungo l’intero percorso.
Sarà presto disponibile una brochure multilingua con informazioni sugli orari di treni e bus, sui percorsi ciclabili e di trekking, sui principali rifugi della zona, sulle attrazioni del territorio. Ma verrà anche attivata una App dedicata a questa offerta, con mappe interattive e possibilità di acquisto dei titoli di viaggio.
L’appuntamento è per la cerimonia inaugurale di venerdì 2 giugno, alla quale parteciperanno l’assessore regionale ai trasporti, il direttore di Trenitalia e i vertici di Dolomiti Bus.
Share Button

You must be logged in to post a comment Login