Tibet, fuori pericolo alpinisti trentini sorpresi da una bufera

Share Button

 I famigliari di Sebastiani confermano che lui e Bonmassar in sicurezza al base, che hanno raggiunto in autonomia questa mattina alle 5.40 ora italiana. I due erano attesi al capo base martedì, come spiegava l’agenzia ungherese Kalifa, ma erano rimasti bloccati dal maltempo che ha interrotto tutti i tentativi di vetta che erano al momento in corso

Trento – Sono rientrati mercoledì mattina al campo base Adriano Bonmassar e Romano Sebastiani, i due alpinisti trentini dispersi da martedì sullo Sisha Pangma. Bonmassar ha chiamato la moglie con il satellitare: “È stata una notte da inferno”. Non erano rientrati al campo base sullo Shinsha Pangma, 8000 himalyano, dopo essere stati bloccati in quota da maltempo e bufere di neve.

A segnalare la notizia era stata l’agenzia ungherese Kalifa, che sta seguendo l’alpinista Klein DavidSecondo la stessa fonte, dopo questo ennesimo fatto e la scomparsa di Boyan Petrov, le autorità cinesi pare stiano valutando di chiudere la montagna.

Lo Shisha Pangma (Gosainthan)

E’ la quattordicesima montagna più alta della Terra con i suoi 8.027 m s.l.m., la più bassa dei 14 ottomila. È situato in Tibet all’interno della catena dell’Himalaya. È stato l’ultimo ottomila ad essere conquistato a causa della sua posizione e delle restrizioni imposte dalla Cina.

La prima ascensione dello Shisha Pangma fu compiuta il 2 maggio del 1964 ad opera di una spedizione cinese guidata da Xǔ Jìng. La spedizione che raggiunse la vetta era costituita anche da Zhāng Jùnyán, Wáng Fùzhōu, Wū Zōngyuè, Chén Sān, Soinam Dorjê (Suǒnán Duōjí), Chéng Tiānliàng, Migmar Zhaxi (Mǐmǎ Zháxī), Dorjê (Duōjí) e Yún Dēng. La prima ascensione femminile fu compiuta il 30 aprile 1981 da Junko Tabei, facente parte di una spedizione giapponese. Per Tabei si trattò della seconda prima femminile dopo l’Everest nel 1975.

Il record

Il 17 aprile 2011 Ueli Steck ha raggiunto la vetta per la parete sud-ovest in solitaria, nel tempo record di 10 ore e mezza dal campo base avanzato a 5.800 metri. Nel settembre 1988 Giorgio Daidola compie la prima salita e discesa con gli sci da telemark dalla cima centrale. Si tratta del primo ottomila disceso con la tecnica del telemark. Il 28 settembre 1999 Edmond Joyeusaz compie una discesa con gli sci dalla cima centrale. 

Le immagini TGR

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.