Primiero, dopo i furti nuova retata antidroga

Share Button

Dopo “Neve a Primiero” i Carabinieri ancora in azione

drogaprimiero2

Primiero (Trento) – Una nuova operazione antidroga realizzata in questi giorni dagli uomini del nucleo radiomobile della compagnia Carabinieri di Feltre ha portato all’arresto di un giovane di Feltre al quale è stato sequestrato un po’ di tutto: 68 grammi di oppio custoditi in quattro ovuli, 190 grammi di hashish, 10 grammi di eroina, più di 3 grammi di cocaina, due pasticche di ecstasy, due flaconi da 100 millilitri di metadone, due bilancini elettronici di precisione, un trita marijuana e varie siringhe.

La stessa operazione ha riguardato altri sette ragazzi residenti tra Transacqua, Imer nel Primiero e Santa Giustina e Sospirolo nel Bellunese. In tre casi la perquisizione ha portato a rinvenire piccole dosi di sostanza stupefacente per consumo personale e gli assuntori sono stati segnalati alla Prefettura.

Le otto perquisizioni sono state disposte dal pubblico ministero Roberta Gallego che sta coordinando le indagini. Il lavoro investigativo dei militari andava avanti da qualche mese e fissa i paletti di un’azione destinata a proseguire nelle prossime settimane. I carabinieri sono infatti convinti di avere in mano altre carte da giocare per mettere le mani su un giro di spaccio e consumo che coinvolge numerose altre persone.

Si tratta di giovani tra i venti e i ventotto anni: operai o disoccupati coinvolti nel giro che si estende su tutto il territorio ormai da tempo.

La posizione più delicata tocca al giovane arrestato a Feltre in quanto i quantitativi di droga rinvenuti nella sua abitazione lo inquadrano come la mente o comunque uno dei coordinatori del traffico illecito in valle.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.