Articoli Pubblicati

In mostra a Berlino il Trentino di mele e piccoli frutti

Share Button

Apot, Melinda, La Trentina e Sant’Orsola si presentano insieme

trentina santorsola ortofrutta

Berlino – Sta avendo ottimi riscontri, in termini di interesse e contatti di business, la partecipazione trentina a Fruit Logistica 2016, evento internazionale che per tre giorni, dal 3 al 5 febbraio, fa di Berlino la capitale mondiale dell’ortofrutta. Uno stand di sistema, per il Trentino, in cui protagoniste sono anzitutto le aziende e i produttori locali, rappresentati dalle cooperative Apot, Melinda, La Trentina e Sant’Orsola, accompagnate sotto il brand del marchio territoriale da Trentino Sviluppo e Trentino Marketing. Oggi, giovedì 4 febbraio, la visita dell’assessore provinciale Michele Dallapiccola assieme al collega bolzanino Arnold Schuler. Con 2.800 espositori, provenienti da 84 Paesi di tutto il mondo, e 65 mila visitatori attesi entro domani, quando si chiuderanno i tornelli, l’esposizione di Berlino rappresenta la più completa panoramica mondiale della catena del valore aggiunto per il commercio ortofrutticolo.

«Fruit Logistica rappresenta ormai l’evento più importante al mondo per l’ortofrutta – sottolinea Michele Dallapiccola, assessore all’Agricoltura, Turismo e promozione della Provincia autonoma di Trento – e il Trentino partecipa a questo appuntamento con le sue aziende di maggiore presenza internazionale in uno spazio molto visitato che valorizza la comune appartenenza territoriale. I riscontri che arrivano dal mercato attraverso questa fiera sono assai positivi e mostrano il buon lavoro portato avanti dalle nostre aziende e dai migliaia di agricoltori trentini che ogni giorno lavorano per affermare i nostri prodotti nei mercati internazionali».
L’assessore Michele Dallapiccola è arrivato a Berlino insieme all’assessore all’Agricoltura della Provincia autonoma di Bolzano, Arnold Schuler. «La collaborazione con l’Alto Adige – spiega Dallapiccola – sia sul piano istituzionale che attraverso il consorzio di commercializzazione congiunta FROM (le mele delle alpi italiane) si sta dimostrando sempre più strategica per aggredire il mercato nazionale ed internazionale».
Tra gli incontri particolare rilievo assume quello avuto dai due assessori di Trento e Bolzano e dal presidente e direttore di Apot con il direttore generale della Direzione Generale dell’Agricoltura e dello Sviluppo Rurale della Commissione Europea Jerzy Bogdan Plewa volto a illustrare e sensibilizzare le istituzioni europee in relazione ai problemi dell’agricoltura di montagna.
Lo stand del Trentino, che si sviluppo su 235 metri quadrati, offre anche un’area ospitalità dove gli ospiti possono gustare le eccellenze enogastronomiche del territorio e conoscere le peculiarità del nostro territorio sul piano turistico e ambientale.
«Fruit Logistica è un appuntamento fondamentale per i consorzi frutticoli trentini – spiega Alessandro Dalpiaz, direttore di Apot, l’Associazione dei Produttori di Ortofrutta del Trentino – che a Berlino presentandosi in maniera coordinata in uno spazio unico possono non solo consolidare o costruire opportunità commerciali ma anche offrire un bell’esempio di cooperazione e di qualità del sistema produttivo e territoriale locale».
La fiera di Berlino ha offerto l’opportunità di promuovere una serie di incontri istituzionali e di business, a partire dalla visita ricevuta ieri presso lo stand trentino da parte dell’ambasciatore italiano a Berlino Pietro Benassi e dal direttore dell’ICE Berlino, l’lstituto nazionale per il Commercio Estero, Fabio Casciotti, sfruttando anche la particolare presenza egiziana, Paese scelto quale partner ufficiale di Fruit Logistica 2016.
Con 2.800 espositori provenienti da 84 Paesi il salone di Berlino rappresenta il più importante e completo meeting point del settore del commercio ortofrutticolo globale. Oltre 65 mila i buyer e gli operatori professionali provenienti da 135 Paesi.

Share Button

SFOGLIA LAVOCEDELNORDEST CON L’INSERTO SPECIALE DEDICATO ALLE ELEZIONI DI PRIMIERO SAN MARTINO DI CASTROZZA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>