Da Gorizia alle Dolomiti, Alessandro Chiopris nuovo Diacono permanente: ecco la sua storia di fede, famiglia e amore per la comunità

Share Button

Domenica 26 maggio di festa a Primiero: Chiopris sarà ordinato diacono permanente dall’arcivescovo Lauro Tisi. Alessandro è sposo e padre. Con lui salgono a 28 i diaconi permanenti in Diocesi

Alessandro Chiopris è sposato con Sara e ha un figlio, Alessio, appena diciottenne (nella foto in basso)

 

Primiero (Trento) – Comunità cristiane di Primiero e Vanoi in festa per l’ordinazione del diacono permanente Alessandro Chiopris, domenica 26 maggio alle ore 16 nella chiesa arcipretale di Fiera di Primiero, per mano dell’arcivescovo di Trento Lauro Tisi.

Chiopris, 46 anni, è originario di Gorizia, ma da venticinque vive anni in Primiero. E’ sposato con Sara e ha un figlio, Alessio, appena diciottenne. Alessandro lavora da quindici anni come sacrista a Fiera di Primiero ed è operatore pastorale, catechista e ministro straordinario dell’Eucaristia; ha frequentato la Scuola diocesana di formazione teologica e altri corsi presso lo STAT, Studio Teologico Accademico. Ha iniziato il suo percorso verso il diaconato nel 2014, seguito da don Giulio Viviani, responsabile in Diocesi dei diaconi permanenti che con Chiopris salgono a 28; l’ultima ordinazione nel febbraio scorso: Fabio Chiari, fisioterapista di Volano, sposato con due figli.

“La mia famiglia ha sostenuto questo cammino”

“Non mi attende nessuna rivoluzione – commenta Alessandro -, Il diacono è una persona che si mette a servizio, passando attraverso una comunità, una fraternità cristiana, in comunione con i sacerdoti e anzitutto con il vescovo. Comunione nel senso del porsi uno nell’attenzione dell’altro. La mia famiglia ha sostenuto questo cammino: con mia moglie e mio figlio ho condiviso ogni passo. Al Signore non chiedo nulla: se mi guardo indietro trovo una strada costellata di tante grazie”.

Il cammino di preparazione

L’ordinazione, preceduta da una serie di incontri nelle parrocchie primierotte, avviene giorni di festa per la Madonna dell’Aiuto, culto a cui le comunità locali sono molto legate. Sabato 25 maggio alle ore 20, presso la Chiesa della Madonna dell’Aiuto, ci sarà il rinnovo del voto e la processione fino alla chiesa arcipretale con una speciale preghiera per Alessandro e la sua famiglia. Domenica 26 maggio l’ordinazione ad ore 16 presso la Chiesa Arcipretale di Pieve, con l’imposizione delle mani e la preghiera di ordinazione da parte del vescovo Lauro. La festa continuerà, poi, presso l’oratorio di Pieve.

Martedì 28 maggio ad ore 20, festa della Beata Maria Serafina, verrà celebrata nella chiesa di Imèr una messa di ringraziamento per l’ordinazione diaconale di Alessandro.

Guarda l’intervista ad Alessandro

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.