Bolzano, Uomo muore travolto da una gru in un cantiere a Collalbo

Share Button

Un pezzo del mezzo meccanico si è staccato precipitando a terra

Bolzano – Un uomo di 58 anni, un camionista ungherese residente in Alto Adige, è morto questa mattina a causa del crollo di un pezzo di gru che, staccatosi, è precipitato al suolo travolgendolo e non lasciandogli scampo.

L’incidente si è verificato a Collalbo, sul Renon, nella zona produttiva, dove sono intervenuti i sanitari della Croce Bianca e l’elisoccorso, con il Pelikan 1.

  • In breve

Incidente piscina, morto ragazzo in coma. E’ morto, dopo 5 anni di coma, un ragazzo 17enne, rimasto vittima nel 2014 di un incidente nella piscina pubblica Acquarena di Bressanone. E’ ancora in corso davanti al giudice di pace il processo contro il bagnino e il suo coordinatore. Il capo d’accusa ora dovrebbe aggravarsi da lesioni colpose a omicidio colposo. E’ probabile che la procura disponga l’autopsia. I fatti si riferiscono al 7 giugno del 2014 quando un ragazzino di 12 anni venne salvato in extremis dalla vasca olimpionica esterna che proprio quel giorno apriva i battenti per la stagione estiva. Ad accorgersi che sul fondo della vasca c’era un corpo fu una ragazzina minorenne, che allertò il bagnino, presente a bordo vasca. Il bagnino recuperò a quel punto il ragazzino, riportandolo a galla: il bambino, che sarebbe rimasto sott’acqua alcuni minuti, non riprese però mai più conoscenza e da quel momento era in coma. Venne accudito dai genitori, una coppia di origine straniera da molti anni residente in Alto Adige.

Un’attività straordinaria di controllo del territorio è stata condotta nell’ultima settimana dai carabinieri della Compagnia di Cles nelle valli del Noce. I 76 militari impegnati hanno controllato 263 automobilisti e 391 persone. Le infrazioni rilevate sono state 28. La violazione maggiormente contestata è stata la mancata revisione dell’auto. Rilevato poi il mancato uso del seggiolino auto e, in un solo caso, l’assenza di assicurazione. I controlli condotti da personale in borghese hanno permesso di rintracciare una coppia, già denunciata per furti su auto in sosta, nel parcheggio dell’ospedale di Cles. I carabinieri, insieme a unità cinofile delle Fiamme Gialle, hanno ispezionato tre locali pubblici frequentati dai giovani, identificando numerosi avventori e verificando la regolarità dell’esercizio ed il rispetto delle norme in materia di somministrazione di sostanze alcoliche a minori da parte degli esercenti. Arrestato infine un uomo per violazione della misura dei sorveglianza speciale.

Arte Sella riparte dopo il disastro di sei mesi fa. Grazie all’aiuto ricevuto nel corso dei primi mesi dell’anno a seguito della tempesta di fine ottobre 2018, dopo aver riaperto al pubblico l’area di Malga Costa, e con la prevista riapertura, il primo maggio, del giardino di Villa Strobele, Arte Sella riparte presentando il programma per il 2019.

‘Palazzi aperti’, visite a Torre civica e Porta Veronensis. Si svolgerà dall’8 al 13 maggio, in Trentino, la 16/a edizione di ‘Palazzi aperti’, iniziativa per scoprire nuovi aspetti dei percorsi e dei luoghi storici e artistici. L’evento, organizzato in collaborazione con la Provincia autonoma di Trento, prevede la partecipazione di 70 comuni, alcuni dei quali aderiscono per la prima volta – Moena, Pomarolo, Carano, Amblar Don e San Lorenzo Dorsino. Per quanto riguarda Trento, sono previste l’apertura straordinaria di Torre Civica, restaurata dopo l’incendio dell’agosto 2015, di Porta Veronensis (con gli scavi archeologici aperti dopo quattro anni di chiusura) e la visita della Basilica paleocristiana di San Vigilio sotto il Duomo.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.