Vendite online. Progetto Veneto su opportunità e rischi

Share Button

In Italia si registra un boom delle imprese  e-commerce,  nel 2016 si prevedono circa 16.000 negozi on-line

e commerce

Venezia - Secondo uno studio della Confesercenti reso noto in questi giorni, in Italia si registra un boom delle imprese di e-commerce, con un trend di crescita che nel 2016 farà totalizzare circa 16.000 negozi on-line, il 165,4% in più rispetto al 2009, anche se non distribuito in maniera uniforme sul territorio nazionale. Ma è anche vero che l’Italia per quanto riguarda il mercato digitale è al 25.mo posto tra i 28 stati dell’Unione Europea. Lo ha sottolineato l’assessore veneto all’economia, commercio e tutela del consumatore Roberto Marcato presentando oggi a Palazzo Balbi a Venezia il progetto regionale “E-Commerce e truffe informatiche” che si propone di far conoscere ai ragazzi delle scuole superiori quali possono essere gli sviluppi del commercio via internet ma anche i rischi nell’utilizzo di tale strumento.

Alla presentazione sono intervenuti il ten. col. Ivan Toluzzo Comandante del Gruppo Tutela Mercato Beni e Servizi del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Venezia, Luca De Pietro docente di E-Governament ed E-Democracy all’Università di Padova, la vicepresidente di Federconsumatori del Veneto Giovanna Capuzzo e l’inviato del programma televisivo “Striscia la Notizia” Moreno Morello.

In rapporto alle strategie dell’Europa in materia, gli analisti stimano che nei prossimi cinque anni il mercato unico digitale europeo potrà generare fino a 250 miliardi di euro di ulteriore crescita e centinaia di migliaia di nuovi posti di lavoro. E’ un fenomeno inarrestabile – ha detto Marcato – e sempre più persone si rivolgeranno a questa nuova modalità di acquistare beni e servizi. Di qui l’idea, in collaborazione con Federconsumatori, di rivolgersi con questo progetto ai giovani per analizzare le grandi potenzialità, anche in una prospettiva occupazionale, dell’e-commerce e del mercato digitale, inserito tra l’altro come fattore di sviluppo nel nuovo piano triennale per la ricerca e l’innovazione della Regione.

Il progetto prevede incontri in ogni provincia a cui parteciperanno il ten. col. Toluzzo, il prof. De Pietro e Moreno Morello per promuovere la cultura digitale tra i giovani, in quanto futuri clienti e imprenditori, e anche per evitare i rischi di truffe. “L’informazione – ha detto Morello – è infatti quello che i truffatori temono di più”. Il primo incontro si svolgerà domani presso l’Istituto Scolastico Levi Ponti di Mirano (Venezia) e il secondo è in programmazione per il 27 febbraio a Belluno, mentre si sta lavorando al calendario degli incontri successivi.

Share Button

SFOGLIA LAVOCEDELNORDEST E PRENOTA IL TUO SPAZIO ALLO 0439/190 30 59

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>