Slalom parallelo in maschera per LILT Trentino: quattromila euro dai Maestri di sci di San Martino di Castrozza

Share Button

La Scuola italiana sci di San Martino di Castrozza consegna alla Lilt il contributo raccolto in occasione della manifestazione “death race” – gara di slalom parallelo in maschera

La consegna dei fondi raccolti alla LILT Trento

Trento – La manifestazione, promossa dalla Scuola Italiana Sci di San Martino di Castrozza, si è svolta il 28 febbraio scorso a Pra’ delle Nasse. I maestri di sci, vestiti in maschera, si sono sfidati in una gara di slalom parallelo a eliminazione. Grazie alla grande volontà e alla sensibilità dei maestri, quest’anno è stato deciso di finalizzare l’evento ad uno scopo solidale e dalla prossima stagione sciistica si sono proposti di divulgare anche il messaggio di prevenzione contro il cancro ai loro allievi, in particolare “non fumare” e osservare uno stile di vita sano.

Per tale motivo è stato deciso di devolvere il ricavato proveniente dalla manifestazione a sostegno delle attività LILT e nello specifico al Servizio Accoglienza Bambini in Oncologia Pediatrica. Questo servizio nasce per rispondere alle necessità dei piccoli e delle famiglie in maniera efficace, professionale ma con il calore, l’attenzione e la cura che contraddistinguono gli interventi dei volontari dell’Associazione.

“Farli sentire come a casa, anche se lontani in un momento delicato” è lo scopo di LILT: per i genitori è importante potersi appoggiare ad una struttura che non sia asettica o sovraffollata ma che ricordi il più possibile l’ambiente casalingo, per ripetere quei gesti quotidiani e familiari che danno sicurezza, equilibrio psicologico e la tranquillità di potersi dedicare interamente alle necessità del figlio ammalato.

I volontari del Servizio Accoglienza Bambini in Oncologia Pediatrica si dedicano all’accoglienza ed alla presa in carico delle famiglie cercando di rispondere alle loro esigenze sia pratiche (domicilio, acquisti, gestione del tempo libero) sia emotive (ascolto, condivisione, riconoscimento).

LILT, inoltre, presenta sul territorio molte altre attività anche grazie alla presenza delle 9 Delegazioni. Una di queste è proprio la Delegazione di Primiero che effettua servizio di informazione, visite di prevenzione e diagnosi precoce sul territorio e propone il Servizio di accompagnamento allo screening mammografico a Trento.

 

LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori Sezione Provinciale Trento ONLUS è un’associazione di volontariato nata nel 1958 che, con numerosi volontari formati, opera in campo oncologico per costruire una rete efficace di informazione e servizi dedicata agli ammalati, ai familiari e a tutta la comunità. Al centro c’è la persona: questo il cardine delle attività, condotte con valori di trasparenza, scientificità e volontariato. Prevenzione primaria, diagnosi precoce, riabilitazione psicologica e fisioterapica, assistenza, sostegno alla ricerca: questi gli ambiti di impegno dell’Associazione. LILT non effettua raccolta di fondi con telefonate o porta a porta, né incarica altri a farlo.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.