Primiero, raccolta per l’Africa: interviene la Polizia

Share Button

Proseguono intanto le indagini tra Feltrino e Primiero

dopo i furti dei giorni scorsi

polizia-primiero

Primiero (Trento) – Dopo i sette piccoli furti dei giorni scorsi tra Fiera di Primiero e Tonadico e i numerosi colpi nel vicino Feltrino (gli ultimi a Fonzaso e Alano), in queste ore la polizia locale ha fermato tre extracomunitari che raccoglievano materiali a Primiero, a nome di una fantomatica associazione per l’Africa, inesistente.

La Polizia locale di Primiero, coordinata dal Comandante Alberto Valenti, è intervenuta sabato mattina a Mezzano, denunciando 3 stranieri che effettuavano – secondo un volantino distribuito in zona – raccolta porta a porta di materiali destinati all’Africa, per un’associazione risultata però inesistente, secondo quanto è emerso dalle verifiche del Corpo.

Gli agenti della Polizia locale, sono intervenuti quindi nel centro del paese di Mezzano, nella mattinata di sabato, effettuando un controllo su un veicolo destinato alla raccolta da parte di questa associazione definita “Associazione Nazionale per l’Africa”.

La pattuglia organizzata appositamente – in seguito alle numerose segnalazioni locali – ha identificato tre extracomunitari in possesso di regolare permesso di soggiorno deferiti alla competente Autorità giudiziaria per truffa.

Sul mezzo erano già stati depositati alcuni sacchi di materiale raccolto in zona. Da parte degli Agenti è scattato l’immediato divieto di raccolta di materiali. Indagini in corso da parte del Corpo della Polizia locale di Primiero.

L’invito della Polizia, è di prestare la massima attenzione ai soggetti che effettuano questo tipo di raccolta porta a porta, verificando che si tratti di associazioni realmente esistenti e operanti sul territorio.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.