Plan de Corones, Servizio piste ritrova sciatore morto sulle nevi

Share Button

Incidente senza testimoni

Carabinieri in azione

Bolzano –  Uno sciatore 62enne della Val Badia ha perso la vita in un incidente sulla pista Herrnegg a Plan de Corones.

L’incidente sulla difficile pista nera non ha avuto testimoni. Con ogni probabilità l’uomo è uscito di pista battendo contro un albero. Il corpo ormai senza vita è stato individuato solo di sera da un guidatore di un gatto delle nevi che ha chiamato i soccorsi. Sul posto sono anche intervenuti i carabinieri.

 

Pallamano sotto shock, morto il portiere dell’Ssv Bozen Francesco Amendolagine. Il 35enne di Modugno (Bari) ha perso la vita mercoledì notte a causa di un malore improvviso. In carriera aveva vestito anche la maglia del Mezzocorona, oltre a diverse esperienze nazionali. Ad annunciare la triste notizia è stato proprio il club biancorosso con una nota stampa. “La squadra e i dirigenti – si legge nella nota della società – si stringono alla famiglia e alla sua amatissima Giulia in questo momento di grande dolore”.

Kompatscher, Europa contro nazionalismi. Trasferta a Bruxelles per il governatore altoatesino Arno Kompatscher, che ha incontrato i commissari europei Günther Oettinger e Johannes Hahn. Assieme a Hahn, il presidente ha parlato di Brexit e delle imminenti elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo. “Nonostante un ritorno del nazionalismo sono comunque ottimista – ha commentato Kompatscher – in quanto dopo la Brexit sempre più persone sembrano rendersi conto che senza la Ue non avremmo avuto questo lungo periodo di pace e benessere. Dobbiamo collaborare sempre di più e sempre meglio con le istituzioni europee, che devono essere adeguate e rafforzate. La risposta ai rigurgiti di nazionalismo, infatti, non può essere meno Europa, ma più Europa”. Con Oettinger, Kompatscher ha invece discusso della riforma del bilancio Ue: “Dovremmo fare i conti con un nuovo quadro economico l’importante è che continuino ad essere finanziati quei fondi strutturali che sostengono l’innovazione, le zone rurali e la produzione agroalimentare sostenibile”.

 

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.