Inchiesta BTD Primiero, Cooperazione trentina: “Fiducia nell’operato della Vigilanza”

Share Button

La Federazione esprime fiducia nei confronti dei propri revisori: “Sempre agito con correttezza e tempestività. Va ricordato che è stata la Vigilanza della Federazione a sollevare il caso chiedendo la liquidazione coatta amministrativa. Piena fiducia nella magistratura, che saprà valutare i fatti con obiettività”

Trento – Nell’ambito della vicenda della cooperativa BTD, è stato chiesto il rinvio a giudizio per amministratori e componenti gli organi di controllo con varie e diverse imputazioni. In 14 dovranno comparire davanti al Giudice entro la prossima primavera 2018.

“A questi il Pubblico Ministero ha inteso aggiungere anche i revisori della Federazione Trentina della Cooperazione, dottor Marco Redi e dottor Enrico Cozzio – spiega in una nota la Federazione Trentina della Cooperazione – , che nulla hanno a che vedere con gli organi gestori della cooperativa BTD, con gli organi di controllo e più in generale con la governance della cooperativa.

La Federazione conferma la massima fiducia nei confronti dei propri revisori, così come nel lavoro che verrà svolto dalla magistratura, nella convinzione che saprà valutare in maniera obiettiva quanto accaduto. Come anche recenti fatti hanno evidenziato, la Federazione opera con assoluta trasparenza, rigore, riservatezza e tempestività, in modo obiettivo e indipendente, anche quando ciò comporti l’assunzione di decisioni delicate.

Occorre ricordare che è stata la Divisione Vigilanza a sollevare il ‘caso’ BTB – continua la nota – , e a determinarne tempestivamente la liquidazione coatta quando ancora non era stata depositata alcuna richiesta di fallimento da parte dei creditori od altri soggetti interessati. La materia dei controlli e della revisione legale è un ambito estremamente complesso e governato da un vasto sistema di norme e procedure.

Compito dei revisori della Federazione è quello di esprimere – a posteriori – un giudizio professionale sul bilancio (nell’ambito della revisione legale dei conti) e una valutazione qualitativa in relazione ad aspetti di carattere giuridico (nell’ambito della revisione cooperativa)”.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.