Catena umana al Brennero, lunedì incontro con il ministro Alfano

Share Button

L’azione non è rivolta contro l’Austria. I Presidenti dell’Euroregione lunedì 22 febbraio incontreranno il ministro degli Interni Angelino Alfano per ribadire la posizione e le richieste sulla questione dei migranti e dei controlli al Brennero

Brennero_imagefullwide

Brennero (Bolzano) - La catena umana formata sabato mattina al valico del Brennero per dire no alla costruzione di una barriera fra Austria e Italia, non è un’azione contro l’Austria. Lo hanno ribadito i partecipanti all’iniziativa.

Alla manifestazione hanno preso parte circa 250 persone, chi in rappresentanza di partiti o sindacati chi di associazioni, ma anche semplici cittadini. Presente anche un gruppo di cittadini di Innsbruck. In rappressentanza della Provincia di Bolzano hanno partecipato Christian Tommasini e Richard Theiner, della Provincia di Trento Ugo Rossi.

Hanno preso parte anche il Parlamentare Ue Herbert Dorfmann. Presente anche la Svp con Philipp Achammer. L’iniziativa, è stato detto, è un no deciso ai muri, che sono il sintomo dell’assenza di una politica europea. E’ invece un sì convinto all’Europa, perché sappia impedire il ripiegamento su sé stessi degli Stati membri e all’Euregio, perché prosegua nella positiva e forte azione avviata in questi giorni.

Facebook Comments
Share Button

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>