Stati Generali della Montagna in Trentino, proseguono fino al 3 aprile gli incontri tecnici di coordinamento (TUTTE LE DATE)

Share Button

Sedici incontri tecnici in ogni territorio del Trentino – su invito della Provincia ai rappresentanti di Enti, Associazioni e Categorie – nel corso dei quali viene descritto il percorso, finalizzato a raccogliere le istanze del territorio e segnare così l’agenda della sessione plenaria di giugno

Primiero (Trento) – Ottima partecipazione martedì pomeriggio a Primiero, per il primo incontro tecnico di coordinamento, nell’ambito degli Stati generali della Montagna in Trentino.

Dopo i primi appuntamenti nelle valli di Fiemme e Fassa, è stata la volta di Primiero e Borgo Valsugana, mentre mercoledì toccherà al Tesino.

All’incontro di Primiero, erano presenti una quarantina di persone in rappresentanza di Enti, Categorie ed Asscoiazioni, durante il quale sono state illustrate le aree tematiche al centro del confronto: GovernanceAccessibilità ai serviziSviluppo economico e coesione socialePaesaggio, ambiente e territorio.

Gli incontri territoriali, sono coordinati da Giovanni Gardelli – Dirigente Generale UMST Unità di missione strategica coordinamento enti locali, politiche territoriali e della montagna.

La lettera di invito

“Cosa occorre – si legge nella lettera di invito agli incontri, inviata dalla Provincia e firmata dal governatore Maurizio Fugatti  – per consentire ai territori di montagna di continuare ad essere luoghi di vita desiderabili, di benessere diffuso, sostenibile e in grado di essere attrattivi? Per rispondere a questa domanda, la Provincia autonoma di Trento ha deciso di organizzare gli Stati generali della Montagna. Obiettivo: ascoltare e confrontarsi con chi vive e lavora nelle valli trentine in un percorso partecipato. L’iniziativa si concluderà il 14 e 15 giugno a Comano Terme, con un momento di sintesi delle discussioni che si saranno tenute nei territori. Ciascun territorio rifletterà sui temi legati alla governance, all’accessibilità ai servizi, allo sviluppo economico e coesione sociale, al paesaggio e all’ambiente. Per ciascuna area tematica saranno disponibili schede e materiale di supporto”.

Parola al territorio

“La montagna è patrimonio diffuso della comunità trentina – si legge sul portale dedicato – che va tutelato e rafforzato”. Ad affermarlo è il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti. Forte di questo convincimento, la giunta provinciale ha lanciato gli Stati Generali della Montagna, presentati in conferenza stampa il 4 marzo scorso. Si intende organizzare un tour di incontri in tutto il territorio provinciale finalizzato all’ascolto di tutti gli attori che vivono e lavorano nei territori di montagna, che culminerà nella convention plenaria del prossimo 14 e 15 giugno 2019 a Comano Terme. “Presidiamo il futuro” è il titolo scelto per un percorso partecipativo che mira a raccogliere le istanze dei territori per elaborarle in un piano di proposte strategiche per la valorizzazione della montagna.

Le prossime iniziative

Il programma degli incontri si snoda tra Fiemme e Fassa (18 marzo), Fiera di Primiero e Borgo (19 marzo), Tesino (20 marzo), Tione e Padergnone (21 marzo), Andalo (22 marzo), Sanzeno e Terzolas (25 marzo), Torbole e Mori (26 marzo), Folgaria e Aldeno (2 aprile), per concludersi con Pergine e Albiano (3 aprile).

Ciascun gruppo guida affronterà i temi caratterizzanti del territorio di rappresentanza in sinergia con le strutture provinciali di riferimento. I rappresentanti del territorio potranno scegliere in maniere autonoma le modalità organizzative del gruppo guida che esprimerà i delegati alla sessione plenaria di Comano Terme.

Dal canto suo, la Provincia autonoma di Trento, con assessorati, Dipartimenti e il supporto del Comitato scientifico, sottoporrà ai gruppi guida alcune questione specifiche accompagnate da soluzioni operative. Il materiale conoscitivo sarà disponibile per ogni membro dei gruppi guida territoriali sul sito www.statigeneralimontagna.provincia.tn.it.

Gli appuntamenti con la Giunta

Il percorso di ascolto e di confronto con il territorio vedrà coinvolti anche il Presidente Maurizio Fugatti e gli assessori provinciali in ulteriori 6 incontri di zona, che raggrupperanno alcuni dei 15 territori. Definiti i luoghi, nei prossimi giorni saranno definite anche le date:

  • Canale di Tenno (Casa degli artisti);
  • Luserna (Centro Protezione civile)
  • Predaia (Casa Sebastiano di Coredo)
  • Primiero San Martino di Castrozza (Palazzo delle miniere a Fiera);
  • Rabbi (Malga Stablasolo);
  • Levico Terme (Forte delle Benne)

Ogni incontro sarà dedicato ad un tema specifico e vedrà la partecipazione del Presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, gli assessore provinciali di riferimento, che si avvarranno del supporto della struttura provinciale. “La volontà – continua il presidente Fugatti – è di capitalizzare l’opportunità dell’incontro con il territorio, valorizzando la qualità del lavoro svolto dai vari gruppi guida, portatori di autentiche istanze di cambiamento.”

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.