Primo Piano Trentino Alto Adige Valsugana Tesino Belluno

Covid, nuove tensioni tra Roma e Bolzano, Kompatscher: progetto pilota per pass, nessun decesso

Share Button

“Leale collaborazione vari livelli governo, oggi sento Speranza”. Ma Gelmini annuncia regole nazionali

Bolzano – “Martedì ho avuto un colloquio sereno e cordiale con il ministro Gelmini. Credo di essere riuscito a spiegare le ragioni e le basi scientifiche e giuridiche del nostro progetto che è in linea con i piani del governo per le prossime settimane e può essere visto come un progetto pilota”. Lo ha detto il governatore altoatesino Arno Kompatscher in riferimento all’introduzione del green pass in Provincia di Bolzano.

“Oggi contatterò il ministro Speranza per un dialogo e confronto. Il nostro approccio è comunque di leale collaborazione dei vari livelli di governo”, ha ribadito Kompatscher.

La posizione del Governo

Mercoledì in mattinata, però la ministra Gelmini aveva ammonito a rispettare le regole nazionali. “Ho telefonato a Kompatscher e l’ho invitato alla prudenza, dovremo impugnare quella legge. Non è ancora tempo per quel provvedimento”. Così il ministro degli Affari regionali Mariastella Gelmini su Rtl 102.5 sul green pass varato dalla Provincia autonoma di Bolzano.

“Il Governo sta pensando al green pass, con i tre criteri (tampone negativo, guarigione, vaccinazione, ndr), ma servono regole nazionali, non regionali. Sapete che non mi piace impugnare le ordinanze regionali. Il green pass sarà una rivoluzione, un cambio di passo”, ha aggiunto Gelmini 

Il bollettino in Alto Adige

Non si registrano decessi legati al Covid nelle ultime 24 ore in Alto Adige. Il numero dei decessi complessivi da inizio pandemia rimane pertanto a 1.157 casi. I laboratori dell’Azienda sanitaria nelle ultime 24 ore hanno effettuato 1.323 tamponi Pcr e registrato 90 nuovi casi positivi. Sono stati riscontrati inoltre 47 test antigenici positivi su 7.945 test effettuati.

Nei normali reparti ospedalieri sono ricoverati 61 pazienti Covid-19 e altri 44 si trovano nelle strutture private convenzionate. Due sono i pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes, mentre 16 sono ricoverati in reparti di terapia intensiva. Le persone in quarantena attualmente sono 2.571, così l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige.

In una Rsa della zona di Merano – nonostante la vaccinazione sia già avvenuta – sono ora risultati positivi al Covid 13 anziani e 4 collaboratori. La notizia riportata dal quotidiano Dolomiten è stata confermata dall’Azienda sanitaria dell’Alto Adige che ribadisce però che in quasi tutti i casi hanno un decorso lieve.

Due anziani sono stati ricoverati in ospedale, uno dei quali è deceduto ma per una grave patologia pregressa, precisa l’Asl. Non è ancora chiaro se tutte le 17 persone risultate positive sono effettivamente state vaccinate e se hanno ricevuto entrambe le dosi, visto che in Alto Adige tra il personale della case di riposo la percentuale di no vax è piuttosto elevata.
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *