Vuoi diventare conducente di autobus e di pullman in Trentino? Ecco i contributi fino a 1500 euro per disoccupati

Share Button

Il settore trasporti evidenzia una difficoltà di reperimento della figura professionale di autista

Trento – Se da un lato, le aziende sarebbero disponibili ad assumere nuovo personale, dall’altro le persone disoccupate che vorrebbero esercitare tale professione devono fare i conti con l’elevato costo delle patenti e delle abilitazioni necessarie.

Per questo motivo l’Agenzia del Lavoro ha previsto uno specifico intervento (Intervento 3G) per cui è possibile erogare un contributo ai disoccupati che frequentano i corsi per ottenere le patenti professionali e la Carta di Qualificazione del Conducente (CQC), obbligatoria per chi svolge la professione di autista. L’Agenzia del Lavoro erogherà il contributo al termine del corso e dopo il pagamento dell’intera quota.

Il contributo varia in base al numero di ore:

– corsi fino a 60 ore: massimo Euro 500;

– corsi da 61 a 120 ore: massimo Euro 1.000;

– corsi da 121 a 180 ore: massimo Euro 1.500.

11 all’atto della presentazione della domanda.

Per ulteriori informazioni si può consultare la sezione dedicata sul sito di Agenzia del Lavoro: www.agenzialavoro.tn.it

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.