Primiero Vanoi Dolomiti WebTv

Violento temporale in Val Canali: il punto con il Sindaco di Primiero San Martino, Daniele Depaoli (AUDIO)

Share Button

Una decina di escursionisti accompagnati illesi a valle, nessun ferito.  Nelle stese ore frane e smottamenti anche nel vicino Agordino: a Masarè e Pezzè di Rocca Pietore, ad Andrich di Vallada

Primiero (Trento) – Si contano i danni in Val Canali – fortunatamente solo materiali, senza nessuna persona coinvolta -, dopo il violento temporale che sabato sera ha colpito duramente la zona del rifugio Trveiso, tra le Dolomiti trentine (gruppo Pale di San Martino),  facendo ingrossare il torrente Canali con alcuni cedimenti sul sentiero 711 dell’Alta Via delle Dolomiti e sulla strada che porta al parcheggio del rifugio. E’ stato il gestore del rifugio Treviso, intorno alle 18.40 di sabato, ad allertare il Numero Unico per le Emergenze 800 112 000 per la zona.


Il punto dopo la frana in Val Canali

Daniele Depaoli, Sindaco di Primiero San Martino di Castrozza


L’intervento del Soccorso alpino

Sei operatori della Stazione del Primiero sono saliti lungo il sentiero ed hanno assistito una quindicina di escursionisti, che dovevano scendere a valle dopo il temporale, ad affrontare i tratti del sentiero fortemente danneggiati dal temporale e dal torrente ingrossato. Tutti gli escursionisti sono quindi rientrati a valle illesi.

Intorno alle 20 è stato inviato sul posto anche l’elicottero per effettuare un sorvolo sull’area del rifugio Treviso, del bivacco Minazio, della Val Canali e del rifugio Pradidali per accertarsi che nessun altro escursionista avesse bisogno di aiuto. Nessuna persona è stata trovata in difficoltà. Le operazioni di soccorso alpino si sono concluse intorno alle 21, mentre sono proseguite le attività dei Vigili del Fuoco per la messa in sicurezza della zona.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *