Val di Fiemme, intensificati i controlli antidroga dei Carabinieri tra i giovani: identificati anche due minori

Share Button

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi di controllo del territorio predisposta dal Comando Provinciale di Trento, i Carabinieri della Compagnia di Cavalese, mantenendo alta l’attenzione sul fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti negli ambienti giovanili, hanno conseguito ulteriori significativi risultati

Cavalese (Trento) – Controlli antidroga a cura dei Carabinieri di Predazzo indirizzati su alcuni gruppi di soggetti minorenni della Val di Fiemme, hanno avuto esito positivo consentendo in orario notturno dei scorsi giorni festivi di rinvenire piccoli quantitativi di sostanza stupefacente di tipo marijuana in possesso di due giovanissimi, rispettivamente di 14 e 15 anni.

I militari pertanto avvertivano i rispettivi genitori che li raggiungevano in caserma. I Carabinieri illustrata la situazione che ha motivato il controllo, riaffidavano i due minori ai genitori dopo le formalità di rito che portavano alla contestazione ai sensi dell’ art. 75 DPR 309/90. Sempre i Carabinieri del Comando Stazione di Predazzo, nello stesso arco temporale, portavano a termine un secondo sequestro di sostanza narcotica all’esito di un mirato controllo di un ventenne locale anch’esso trovato in possesso di un piccolo quantitativo di marijuana che faceva scattare per anch’essa la segnalazione al Commissariato del Governo per uso di sostanza stupefacente.

Tenuto conto della conferma dell’uso di sostanze stupefacenti tra non solo giovani, ma anche giovanissimi, con le conseguenze dovute proprio agli effetti di queste sostanze che spesso presentano principi attivi elevati, l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Cavalese proseguirà in tale direzione, con sempre più specifici e mirati controlli antidroga tra tali tipologie di ambienti giovanili al fine di dare un preciso segnale, nonché promuovendo ulteriori conferenze scolastiche al fine di incrementare la prevenzione.

  • In breve

Cles, giovane ruba borsa con bancomat e pin. Denunciato dopo i prelievi. La borsa era “nascosta” in auto. I carabinieri hanno identificato e denunciato il ladro, un 25enne di Trento già noto alle cronache.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.