Truffe online, la Polizia postale segnala nuove trappole sul web

Share Button

Venditore paga, il trucco dei truffatori

NordEst – Nuove truffe a seguito di inserzioni sul web sono state segnalate alla polizia postale e delle comunicazioni di Bolzano: alcune persone che avevano intenzione di vendere dei beni sono rimasti vittime di truffatori che si erano finti interessati all’acquisto.

Il copione è più o meno lo stesso in tutti i casi denunciati. I truffatori, notando della merce in vendita su vari portali internet, contattano i venditori e, per confermare la serietà delle loro intenzioni, assicurano che di lì a poco verseranno un acconto.

Per procedere all’accredito dell’acconto, i truffatori invitano il venditore a recarsi presso una postazione bancomat, inserire la propria carta e a seguire alcune indicazioni telefoniche fornite dai truffatori stessi. Al termine dell’operazione, però, il venditore si accorge che è stato lui a trasferire il proprio denaro al truffatore.

In un caso, riferisce la polizia postale, la vittima ha avuto un danno di circa 1.800 euro. In realtà, inserendo la tessera si autorizza un pagamento, quindi al posto di ricevere la somma per la vendita, si trasferisce l’importo digitato alla persona che vi sta contattando e che non sara’ piu’ recuperabile in quanto autorizzata direttamente dal portatore della tessera.

  • In breve

Decolla la stagione sciistica sulle Dolomiti. Da questo fine settimana ci saranno impianti e piste aperti in tutte le 12 zone sciistiche di Dolomiti Superski. In totale, l’offerta sarà di quasi 300 impianti aperti, con oltre 530 km di piste preparate. Dal 6 dicembre sarà aperta anche la Sellaronda in entrambe le direzioni di percorrenza. Come da programma, la seconda tranche di aperture avverrà tra oggi e domani in vista del fine settimana dell’Immacolata, che tradizionalmente da il lancio ufficiale all’inverno in pista. Alle valli già aperte si aggiungeranno Rio Pusteria-Bressanone, Alpe Lusia-San Pellegrino e Civetta. È per tanto un ottimo inizio di stagione, con buoni dati di affluenza durante la prima settimana d’attività delle 9 zone sciistiche delle Dolomiti che hanno già aperto. Nei prossimi giorni è previsto l’abbassamento delle temperature, il che consentirà di continuare con la preparazione di altre piste, che apriranno man mano fino al “tutto aperto” previsto sotto Natale.

Belluno, muore sbalzato dal trattore a Mel. Innesta la marcia del trattore mentre stava facendo dei lavori di giardinaggio a Villa di Villa, ma il mezzo ha un contraccolpo. L’uomo è stato così  sbalzato a terra e il trattore lo investe inesorabilmente. La vittima è Fausto Sbardella, stava facendo attività di giardinaggio. Forse la marcia ha causato il contraccolpo e lui è caduto a terra. L’uomo aveva 57 anni ed era originario di Mel ma residente a Trichiana.

Natale a Trento, due arresti. Intensificati i controlli ai mercatini di Natale di Trento, disposti dal questore Giuseppe Garramone, contro i furti e lo spaccio. Nelle ultime ore la polizia ha arrestato due cittadini stranieri. Il primo, un senegalese di 26 anni, bloccato in piazza Duomo ha estratto un coltello con cui avrebbe minacciato gli agenti, poi, trovato in possesso di un sacchetto di marijuana, ha reagito colpendo un poliziotto al volto. Da qui l’arresto minaccia aggravata, violenza, lesione a pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacente. Il secondo arrestato è un tunisino di 28 anni, cui è stato revocato il decreto di sospensione della carcerazione. Il nordafricano, che deve scontare la pena di un anno e 10 mesi di reclusione, era stato giudicato colpevole di reati contro la persona commessi a Trento nel 2017.

Bus contro camion in Val Venosta. L’autista di un bus di linea è rimasto ferito in modo non grave in uno scontro con un camion. L’incidente è avvenuto verso le 12.40 a Coldrano, nei pressi di Laces. Fortunatamente il bus in quel momento era praticamente vuoto. Ingenti invece i danni ai due mezzi. Sul posto sono intervenuti la Croce bianca, i vigili del fuoco della zona, il corpo permanente di Bolzano, come anche i carabinieri e la Guardia di finanza.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.