Primo Piano Trentino Alto Adige Valsugana Tesino

Trento, Paolo Ghezzi lascia il Consiglio provinciale: ecco la sua lettera di saluto

Share Button

Dopo due anni di legislatura. Gli sarebbe subentrato il compianto Piergiorgio Cattani

Trento – Il suo posto, per Futura, andrà – non senza scossoni in Comune a Trento – a Paolo Zanella. Paolo Ghezzi ha rassegnato le dimissioni da consigliere provinciale (e regionale), comunicandolo formalmente al presidente Walter Kaswalder. L’ex direttore del quotidiano L’Adige era stato eletto con 5.273 preferenze, il più votato della neonata lista facente parte della coalizione per Giorgio Tonini presidente.

Al posto di Ghezzi – che ricopriva il ruolo di capogruppo della formazione Futura 2018 – avrà ora diritto a subentrare per la seconda metà della XVI legislatura, Paolo Zanella, che al voto del 2018 risultò primo dei non eletti con 1.463 preferenze.

Dimissioni e polemiche

Intanto continuano a fare discutere le improvvise dimissioni di Ghezzi dal consiglio Provinciale di Trento. Malumori si registrano dentro il movimento di Futura, di cui Ghezzi è uno dei fondatori. In aula, intanto, a prendere il posto di Ghezzi sarà Paolo Zanella, primo dei non eletti nel 2018 e da appena due mesi assessore alla Mobilità del Comune di Trento.

Una scelta, anche qui, a cui la giunta di palazzo Geremia arriva del tutto impreparata. Non ne fa mistero il sindaco Ianeselli, che rivela amarezza per l’addio di Zanella, “comunicato – ha spiegato – solo a cose fatte”. Per l’assessorato, ora Ianeselli pensa ad una figura tecnica.

La lettera di Ghezzi

Clicca per continuare a leggere
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *