Primo Piano Trentino Alto Adige

Trento, la finale del torneo di dibattito “a suon di parole”

Share Button

Si terrà venerdì 22 maggio alle 14.30 presso la Facoltà di Giurisprudenza

Facoltà di Giurisprudenza

Trento – Venerdì 22 maggio alle 14.30 presso la Facoltà di Giurisprudenza si terrà la finale della quinta edizione del torneo di dibattito “A suon di parole”. Gli studenti e le studentesse della IV Liceo classico dell’Arcivescovile si confronteranno con la classe III del Liceo Scientifico della Montagna L. Guetti. Le due squadre sono arrivate in finale alla conclusione di circa 50 gare, disputate nel corso dell’anno scolastico 2014/15 dapprima all’interno di 10 Istituti scolastici e poi tra Istituti cittadini ed extracittadini. Le tesi del contendere sono: Nella scelta di un alimento vanno considerate con maggiore attenzione le proprietà organolettiche e chimico-fisico/Nella scelta di un alimento vanno considerate con maggiore attenzione le proprietà legate alla cultura locale e alla tipicità del territorio. L’argomento della finale, così come quelli delle gare precedenti, è stato scelto con riferimento al tema di EXPO 2015 “Nutrire il pianeta. Energie per la vita”.

Infatti, grazie alla partnership tra il torneo trentino e l’organizzazione no-profit WeWorld, che con il patrocinio di EXPO Milano ha organizzato il concorso “EXPONI le tue IDEE!”, la squadra che vincerà l’edizione 2015 di “A suon di parole” potrà partecipare di diritto alla finale della gara che si terrà a Milano all’interno di EXPO il 22, 23 e 24 ottobre.

“A suon di parole” è l’unico progetto in Trentino che promuove su larga scala le capacità comunicative e linguistiche nell’ambito della produzione orale, assieme alle competenze argomentative e di cittadinanza: tutte abilità ritenute essenziali nei documenti educativi e scolastici a livello europeo, nazionale e provinciale e nel piano “Trentino Trilingue”. L’attività è nata da una ricerca finalizzata ad innovare la didattica, mettendo al centro le capacità e la creatività dei giovani, promossa da IPRASE assieme alla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento e all’Assessorato alla Cultura, Giovani e Turismo del Comune di Trento; l’iniziativa ha anche il patrocinio della Società Filosofica del Trentino-Alto Adige.
Il torneo è giunto alla quinta edizione ed ha avuto un crescente successo: in cinque anni sono stati coinvolti circa 3000 studenti delle classi III e IV del ciclo secondario di secondo grado che si sono esercitati nell’arte della dialettica e della controversia, apprendendo metodi e principi che, ci si augura, faranno parte del loro patrimonio di cittadini. In un fascicolo messo a punto per la conclusione del torneo, sono raccolte le testimonianze di molti docenti e studenti che confermano il valore formativo del progetto e invitano a riproporlo nel prossimi anni.
Una delle novità di “A suon di parole” 2015 è stata la messa a punto di una sperimentazione di un torneo in lingua inglese, “Word Games”, finalizzato a potenziare le capacità di argomentare in lingua straniera degli studenti, nella prospettiva, oltre che di migliorare la comunicazione verbale e interattiva, anche di promuovere la partecipazione di squadre trentine alle gare di dibattito che si diffondono sempre più nel resto di Europa. La sperimentazione ha funzionato e l’ulteriore sfida è quella di promuovere dibattiti in lingua tedesca. Il 22 maggio si potrà assistere anche alle finali del torneo in inglese.

Informazioni e programma:

http://www.iprase.tn.it/ricerca/a-suon-di-parole/

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *