Ospedale di Cavalese, Nives e Riccardo sono i primi due nati dopo la riapertura: visita del governatore Fugatti: “Il Trentino ci crede”

Share Button

Il reparto era chiuso dal marzo 2017. All’alba del 5 dicembre 2018 il primo parto, nel pomeriggio è nato un altro bambino

Cavalese (Trento) – Alle 5.20 di mercoledì 5 dicembre 2018 è venuta alla luce Nives, una bambina di 3,670 chilogrammi, la cui famiglia risiede a Predazzo.
Poche ore più tardi, precisamente alle 13,51, il secondo parto: questa volta un maschietto che prenderà il nome di Riccardo.

C’è grande soddisfazione in Valle di Fiemme dopo la riapertura del punto nascite. Madri e bambini stanno bene. Sono i primi due parti dopo la riapertura del punto nascite all’ospedale di Fiemme. In attesa che la sala dedicata al parto d’emergenza sia pronta per la primavera prossima, ora a Cavalese si augurano che a queste prime due presto seguano altre nascite per aumentare la frequenza dei parti.

“Il Trentino ci crede. Nella natalità come pure nel radicamento sul territorio. Perché vivere in montagna è difficile ma la nostra comunità ce l’ha nel sangue e vuole continuare a farlo, a patto che i servizi pubblici ci siano ed offrano risposte all’altezza”. Con queste parole il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, commenta i due parti avvenuti a Cavalese a pochi giorni dall’attesa riapertura del punto nascite che era stato chiuso nel 2017 e poi riaperto nei giorni scorsi dopo una lunga trattativa con il Governo nazionale.

Il presidente della provincia Fugatti, accompagnato dall’assessore Stefania Segnana, ha voluto congratularsi personalmente con i neo genitori.

“La nascita di un figlio è sempre un evento bellissimo ed emotivamente coinvolgente – commentano Fugatti e Segnana – ma in questo caso assume anche un valore fortemente simbolico perché questo punto nascite è stato fortemente voluto dalla comunità di queste valli. Le donne che hanno deciso di partorire qui non si sono limitate a dare alla luce nuove vite, ma ci consegnano un messaggio di attaccamento e quindi di amore per il territorio in cui vivono. Siamo qui per dire loro un grande grazie, assieme al ringraziamento rivolto a tutti quelli che credono ancora in questi valori”.

 Download  Download  Download  Download Download  Download  Download  Download

  • In breve

Venerdì a Fierozzo la riunione settimanale della Giunta provinciale

I numeri della violenza di genere in Trentino

“Artigiano in Fiera”: le eccellenze dell’artigianato trentino a Milano fino al 9 dicembre

Trentingrana Concast sceglie la cogenerazione

Confermata per la terza volta la Carta Europea del Turismo Sostenibile all’Adamello Brenta

Qualità dell’aria, positivi di dati di Novembre

 

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.