Istat, Al via il secondo ciclo del Censimento permanente delle istituzioni pubbliche

Share Button

Prende il via il 16 aprile e si conclude il 1 ottobre 2018 il secondo ciclo del Censimento permanente delle istituzioni pubbliche. Nelle operazioni sono coinvolte circa 13 mila istituzioni, con più di 100 mila unità locali che impiegano oltre 3 milioni e 300 mila dipendenti. La compilazione dei questionari avviene esclusivamente on-line

NordEst – Obiettivo del Censimento, che si svolge ogni due anni, è fornire un’informazione statistica sempre più aggiornata sul settore pubblico, con un focus sull’attività delle sedi territoriali e sulla modernizzazione della pubblica amministrazione.

Rispetto alla prima edizione, conclusa nel 2016, le principali novità introdotte in questa seconda tornata censuaria sono rappresentate da alcune tematiche emergenti quali i comportamenti orientati alla performance, l’adeguamento al processo di armonizzazione contabile, la digitalizzazione e la sicurezza informatica.

Nel complesso la rilevazione acquisisce informazioni sulla struttura della Pa e su innovazioni introdotte fornendo in tal modo un quadro informativo statistico sempre aggiornato del settore pubblico in Italia.

I censimenti permanenti realizzati dall’Istat poggiano su due elementi cardine: il Registro statistico, esito dell’integrazione di diverse fonti di natura amministrativa e statistica, e le rilevazioni con finalità censuarie – necessarie a completare il quadro informativo – che offrono un aggiornamento periodico dei dati, l’analisi in serie storica e la verifica delle informazioni presenti nel Registro statistico.

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.