Primo Piano NordEst Belluno

Fondo Comuni di confine: 80 milioni di euro l’anno per i territori vicini al Trentino Alto Adige

Share Button

Via libera nei giorni scorsi a Roma, all’intesa per la gestione del Fondo Comuni Confinanti. Siglato l’accordo tra il Ministero dell’Economia e Finanze, il Dipartimento per gli Affari Regionali, le Regioni Lombardia e Veneto e le Province Autonome di Trento e Bolzano

Agordo (Belluno)

 

NordEst – Confermato l’impianto precedente dell’intesa che prevede una quota delle risorse destinata direttamente ai Comuni e la parte maggioritaria a disposizione dei territori per progetti di sviluppo economico, sociale e culturale.

L’accordo tra il Ministero dell’Economia e Finanze, il Dipartimento per gli Affari Regionali, le Regioni Lombardia e Veneto e le Province Autonome di Trento e Bolzano, mette a disposizione 80 milioni di euro l’anno per i territori al confine con Trentino Alto Adige.

«È un’altra opportunità importante da non perdere – ha spiegato il presidente del Comitato paritetico, Roger De Menech – per il Bellunese in particolare vedo la possibilità di costruire una cabina di regia che stabilisca le priorità degli interventi e favorisca uno sviluppo paritario ed equo. Dovremmo avere il coraggio di mettere in fila tutte le risorse a nostra disposizione. Oltre al Fondo Comuni Confinanti, a favore della provincia di Belluno ci sono il Fondo Letta, il Fondo per le Aree Interne, i proventi dei Canoni idrici, i fondi europei distribuiti attraverso i Gal, le risorse della Fondazione Cariverona e quelle del Consorzio Bim”.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *