Valsugana Tesino Primiero Vanoi

Corsa contro il tempo dell’elisoccorso nel Vanoi: dolore per la scomparsa del piccolo Francesco

Share Button

Dolore anche nel Vanoi per la morte del piccolo nato a novembre a Milano, con un fratellino gemello. Sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso

Canal San Bovo (Trento) – È terminato verso le 3 di notte di sabato 28 dicembre, un delicato intervento di soccorso notturno con l’elicottero di Trentino Emergenza intervenuto nel Vanoi, per un grave malore che ha interessato un bimbo, nato a novembre con un fratellino gemello a Milano.

La chiamata di emergenza

Verso le 2 della notte di sabato 28 dicembre la prima chiamata di emergenza della famiglia – proveniente da fuori valle, ma con casa da qualche tempo nel Vanoi  – e immediate sono scattate le operazioni di soccorso.

L’eliambulanza – decollata da Mattarello (Trento), dopo aver localizzato la residenza – ha verricellato l’equipe medica sopra Ronco ‘busini’ -, dove la strada è chiusa da diverse settimane per una frana.

Di seguito il velivolo è atterrato a Canal San Bovo (in località ‘Giaroni’) con non poche difficoltà, tra diversi ostacoli: rete elettrica, alberi e schianti della tempesta Vaia.

I primi soccorsi

In seguito alle prime cure al bambino, da parte dei sanitari nell’abitazione, il piccolo di due mesi, è stato trasferito in codice rosso al Santa Chiara di Trento, in prognosi riservata, dove è deceduto in queste ore.

Un’operazione di soccorso esemplare in piena notte, in una valle di montagna, che ha visto la collaborazione dei sanitari del 118, dell’Associazione “Una corsa per la vita” e il prezioso supporto dei Vigili del fuoco di Canal San Bovo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *