Primo Piano NordEst Valsugana Tesino Primiero Vanoi

Dolomiti, Estate a Primiero per il Cardinale Parolin, Segretario di Papa Francesco. A ferragosto sarà a Lourdes

Share Button

Ritorno in vacanza tra le Dolomiti trentine, mentre il 15 agosto sarà a Lourdes

Il Cardinale a Siror dopo la messa del mattino, intervistato dal giornalista GianAngelo Pistoia

 

NordEst – Anche quest’anno Primiero ospita per un periodo di riposo, il Cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato di Papa Francesco, nel 40° anniversario di ordinazione sacerdotale.

“Lo accompagniamo con la nostra preghiera – scrivono i parroci di Primiero e Vanoi –  sostenendo il suo servizio per il bene della Chiesa e del mondo”.

 

Nei giorni feriali, il Cardinale celebra la messa alle ore 8.30 del mattino nella chiesa parrocchiale di Siror. Domenica 9 agosto ha celebratoa San Martino di Castrozza nel palatenda dell’albergo Dolomiti.

Il viaggio a Lourdes

Nei giorni scorsi, è stato in Francia il primo viaggio ufficiale fuori dall’Italia per il segretario di Stato vaticano, Pietro Parolin, dall’inizio della pandemia di coronavirus. Parolin il 4 agosto era ad Ars mentre e il 15 sarà a Lourdes.

Ad Ars il Segretario di Stato ha celebrato la messa al santuario dedicato a san Giovanni Maria Vianney, mentre a Lourdes, nella festa dell’Assunzione, celebrerà la messa che si svolgerà nell’ambito della 147.ma edizione del Pellegrinaggio Nazionale.

Un raduno che si svolgerà quest’anno senza i malati a causa delle misure anti Covid-19. Coloro che non potranno recarsi al santuario mariano sui Pirenei francesi, potranno unirsi all’evento, seguendo le cerimonie attraverso i canali digitali.

Sacerdote da 40 anni

Nato a Schiavon, in provincia e diocesi di Vicenza, il 17 gennaio 1955, è figlio di un negoziante di ferramenta, Luigi, e di Ada, maestra elementare. Ad appena dieci anni rimane orfano di padre, che muore in un incidente stradale; la madre si occupa di lui e dei suoi due fratelli, Maria Rosa, ora insegnante, e Giovanni, oggi magistrato.

A quattordici anni entra nel seminario di Vicenza; viene ordinato presbitero il 27 aprile 1980 dal vescovo Arnoldo Onisto. Per due anni svolge il ruolo di viceparroco nella parrocchia della Santissima Trinità di Schio; i suoi superiori decidono di mandarlo a Roma a studiare alla Pontificia Università Gregoriana con la prospettiva di farlo diventare un funzionario del tribunale diocesano. Qui la sua vita ha una svolta: il vescovo di Vicenza mette a disposizione della Santa Sede il giovane sacerdote, che rimane a Roma per entrare, nel 1983, nella Pontificia Accademia Ecclesiastica.

Il 1º luglio 1986 consegue la laurea in Diritto Canonico presso la Pontificia Università Gregoriana con una tesi sul Sinodo dei vescovi. Entrato nel servizio diplomatico della Santa Sede, presta la propria opera presso le nunziature di Nigeria dal 1986 al 1989 e Messico dal 1989 al 1992.

Nel paese latinoamericano è protagonista delle trattative che portano al riconoscimento giuridico della Chiesa cattolica e all’allacciamento delle relazioni diplomatiche con la Santa Sede. Conclusasi felicemente la missione, torna a Roma presso la seconda sezione della Segreteria di Stato. Vi rimane otto anni, fino a quando, nel 2000 passa alla sezione italiana come collaboratore del cardinale Attilio Nicora. Si occupa di questioni riguardanti l’ordinariato militare e l’assistenza religiosa per i carcerati e per i degenti negli ospedali.

Mentre è a Roma, dal 1996 al 2000, è direttore di Villa Nazareth, istituzione fondata nel dopoguerra dal cardinale Domenico Tardini per sostenere la formazione di ragazzi meritevoli ma privi di mezzi.

Il 30 novembre 2002 viene nominato sotto-segretario della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato da papa Giovanni Paolo II, dove collabora prima con il cardinale Angelo Sodano e poi con Tarcisio Bertone, occupandosi in particolare delle relazioni tra la Santa Sede e i paesi asiatici, su tutti Vietnam[9] e Cina. Tra il 2005 e il 2007 si reca due volte a Pechino. Fornisce inoltre un fondamentale contributo all’adesione vaticana al Trattato di non proliferazione nucleare.

Ordinato presbitero 27 aprile 1980 dal vescovo Arnoldo Onisto
Nominato arcivescovo 17 agosto 2009 da papa Benedetto XVI
Consacrato arcivescovo 12 settembre 2009 da papa Benedetto XVI
Creato cardinale 22 febbraio 2014 da papa Francesco
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *