Feltre, arresti a Villabruna: refurtiva restituita, convalida del GIP (VIDEO)

Share Button

Quattordici spari e un inseguimento quasi “da film” tra Cesiomaggiore e Villabruna ha svegliato i feltrini

Feltre (Belluno) – Gli arresti in flagranza di reato eseguiti nella giornata di giovedì 18 maggio, dai Carabinieri di Feltre in località “Villabruna”, sono stati convalidati dal GIP di Belluno su richiesta della Procura della Repubblica presso il Tribunale del medesimo capoluogo.

Nei confronti di entrambi i soggetti fermati, il Giudice ha disposto l’applicazione di misure cautelari: per l’uomo, pluripregiudicato, la conferma della carcerazione, mentre per la donna, scarcerata, si è deciso per l’obbligo di firma quotidiano in attesa di giudizio.

Intanto, è stata fatta piena luce sull’ammontare della refurtiva, circa 1900 euro, restituiti ai legittimi proprietari.

Le immagini di TeleBelluno

Sparatoria di Villabruna, il GIP convalida gli arresti

L’inseguimento e la cattura

Sparatoria giovedì all’alba, poco dopo le 5.00 di giovedì mattina, a Villabruna di Feltre. Dopo aver sottratto una macchinetta videopoker da un locale, due banditi (un uomo e una donna) si sono dati alla fuga a bordo di un furgone rubato sempre a Villabruna.  Immediato l’intervento dei Carabinieri  – in seguito all’allarme partito dal locale – e grazie alla segnalazione di una ditta di vigilanza.

Nel tentativo di fuggire ai militari dell’arma giunti da Santa Giustina e da Feltre, i due hanno schiacciato in retromarcia un fuoristrada dei Carabinieri. Ne è nata una sparatoria durante la quale è stata esplosa una quindicina di colpi da parte dei militari e degli agenti della vigilanza privata. La coppia di ladri (lui residente a Belluno, lei nella zona di Santa Giustina, entrambi già noti alle forze dell’ordine) è stata arrestata.

I due ladri sono stati arrrestati: l’uomo vive a Belluno, la donna abita in Valbelluna, entrambi hanno precedenti.

Il colpo fallito a Fonzaso

Nei giorni scorsi, i ladri avevano tentato di entrare sia dal tetto che dal locale caldaia, nell’ufficio del distributore ‘Beyfin’ di Fonzaso. L’allarme però, ha messo in fuga i malviventi.Una mazza di ferro è stata abbandonata per terra e trovata dai titolari della stazione di servizio e del vicino bar.

Il servizio di Telebelluno

Sparatoria a Villabruna, arrestati due banditi

Facebook Comments

Share Button

You must be logged in to post a comment Login