NordEst

Belluno, arrestato in flagrante incendiario 42enne

Share Button
Incendi: arrestato in flagrante incendiario, aveva ancora accendino in mano (Belluno) – Un incendiario e’ stato colto in flagrante ed arrestato oggi dagli agenti della Forestale di Belluno, dopo che aveva appiccato le fiamme in un’area demaniale boschiva lungo le sponde del fiume Piave, a Nogare’ (Belluno).
 
E’ stato sorpreso con in mano un accendino.
L’allarme e’ scattato quando e’ giunta un’allerta per 5 diversi focolai d’incendio sviluppatisi in Valbelluna. Gli agenti della forestale hanno deciso di fare un appostamento, e poco dopo hanno colto l’uomo, un operaio 42enne, mentre estraeva un accendino dalle tasche e appiccava il fuoco. 
 
Griffe contraffatte sul web, 610 denunce e 186 siti chiusi (Merano) – Si e’ conclusa con l’oscuramento di 186 siti internet, che vendevano griffe contraffatte, e la denuncia di 610 acquirenti una operazione dei carabinieri di Merano, iniziata nell’estate 2010. I siti vendevano capi e accessori contraffatti di noti marchi, come Moncler, Louis Vuitton, Prada e Tod’s. I militari hanno denunciato, anche con rogatoria internazionale in Olanda, nove persone che gestivano questi siti. Sono stati sequestrati 18 conti correnti e 4 conti Paypal, come anche grosse quantita’ di merce contraffatta.
 
 
Venezia:falso facchino sottrae valigia a vigilessa, arrestato sul ponte Calatrava, voleva 10 euro per restituire bagaglio (Venezia) – Un cittadino romeno che aveva sottratto una valigia ad una donna sul ponte di Calatrava a Venezia, chiedendo poi 10 euro per restituirla, e’ stato arrestato per estorsione dalla polizia municipale.
 
Il falso facchino non sapeva che la ‘turista’ alla quale aveva preso dalle mani il bagaglio era in realta’ una vigilessa in borghese, impegnata in un servizio anti-criminalita’.
 
Trasporti: Fvg Strade, da 31 marzo revoca obbligo catene. Anticipo per permanenza alte temperature (Trieste) – Anche per le strade regionali del Friuli Venezia Giulia dal 31 marzo scatta la revoca dell’obbligo di viaggiare con pneumatici invernali o catene a bordo.
 
Lo rende noto Friuli Venezia Giulia Strade SpA, che ha emesso un’apposita ordinanza permettendo la revoca anticipata dell’obbligo sulle strade di competenza, inizialmente previsto in vigore sino al 15 aprile, dato il permanere delle alte temperature sia in pianura che in montagna. La revoca sara’ segnalata sui tratti stradali mediante l’oscuramento della segnaletica. 
 
 
 
 
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *