NordEst

Bankitalia, trend negativo per il Friuli Venezia Giulia

Share Button
Nel primo semestre le vendite dell’industria sono state in calo del 4,3% (-6,3% rispetto al mercato interno, -2,4% rispetto al mercato estero) e l’export e’ calato del 7,1%. E nei primi 6 mesi di quest’anno il Friuli Venezia Giulia e’ stata l’unica grande regione esportatrice d’Italia a registrare un calo dell’export. Le esportazioni, pari a 6,1 miliardi di euro, sono diminuite del 7,1% rispetto allo stesso periodo del 2011.
 
Nel primo semestre del 2012 la disoccupazione in Friuli Venezia Giulia e’ salita al 6,7% e gli occupati – circa 505 mila – sono diminuiti del 2,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il dato emerge dall’aggiornamento congiunturale sull’economia della Banca d’Italia esposto questa mattina a Trieste dal direttore Pietro Sambati. Il calo degli occupati e’ risultato piu’ pronunciato rispetto al dato nazionale (-0,3%) e si e’ dimostrato piu’ pesante tra l’occupazione femminile (-3,5%). Gli avviamenti al lavoro dipendente sono diminuiti del 6,3%, le assunzioni sono scese di oltre il 10% tra i giovani e gli stranieri. Inoltre 36 mila persone sono in cerca di lavoro e piu’ di 16 mila sono iscritte alle liste di mobilita’. Quasi diecimila person indinee, secondo una stima per eccesso calcolata sulla base delle ore di cassa integrazione autorizzate, fruiscono di interventi ordinario o straordinari di cassa integrazione. 
Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *