Agricoltura in Trentino, Premi sfalcio: contributi incrementati del 10 %

Share Button

Dal 90 al 100 per cento sul 2017, dall’80 al 90 per cento per le domande del 2018

Trento – La Giunta provinciale ha rimodulato la pianificazione finanziaria delle risorse per il PSR 2014-2020 per quanto riguarda la Misura 10, quella relativa ai pagamenti agro-climatico-ambientali (premi per lo sfalcio dei prati, per l’alpeggio, razze in via di estinzione, produzioni vegetali di pregio da tutelare come la farina da polenta Spin di Caldonazzo e Gialla di Storo), aumentando la percentuale di contribuzione.

La delibera approvata prevede in sostanza la liquidazione al 100 per cento del contributo 2017 per il premio sfalcio (500 agricoltori interessati che due anni fa si erano visti assegnare solo il 90 per cento) e l’incremento dall’80 al 90 per cento delle domande presentate nel 2018 sulla Misura 10.

L’innalzamento delle percentuali contributive non muta il quadro finanziario complessivo del PSR per quanto riguarda la misura 10. L’intervento della Giunta è finanziato – per le domande dello scorso anno – anticipando al 2018 parte delle risorse previste per il 2019, pari a 394mila euro. Analogamente, per le domande presentate nel 2017, limitatamente all’operazione 10.1.1 che prevede premi per lo sfalcio dei prati, si anticipano parte delle risorse previste per l’annualità 2019, per un importo pari a 405.000 euro, così da poter integrare con un ulteriore 10 per cento l’importo del premio che era stato precedentemente ridotto.

 

Share Button

Lascia un Commento

Your email address will not be published.